ULTIM’ORA: Il GSE sospende i primi incentivi per la Tremonti Ambiente!

Abbiamo da poco ricordato la scadenza imminente per la rinuncia alla Tremonti Ambiente rispetto all’incentivo del Conto Energia ed ecco che il GSE ci fa una sorpresa!

Ci è appena arrivata in redazione, infatti, la notizia che il GSE ha avviato i primi procedimenti di sospensione degli incentivi del 3°, 4° e 5° conto energia per gli impianti che hanno usufruito della Tremonti Ambiente. Questo procedimento però anticipa di quasi due mesi la scadenza fissata dal GSE per la rinuncia al beneficio fiscale.

La comunicazione di sospensione dell’incentivo

Nel documento ricevuto dal Soggetto Responsabile dell’impianto si legge che il GSE ha avviato un procedimento in autotutela per la revisione del provvedimento di ammissione alle tariffe incentivanti e che in attesa della conclusione del procedimento il GSE, in via cautelativa, manterrà sospesa l’erogazione degli importi a titolo di tariffa incentivante.

Nella comunicazione si legge anche che il Soggetto Responsabile e i soggetti interessati potranno fornire memorie scritte e/o documentazione idonea a comprovare l’effettiva rinuncia al beneficio fiscale goduto, e che la documentazione dovrà essere inviata entro e non oltre il 21 novembre 2018 al GSE.

Incompatibilità Tremonti Ambiente e Conto Energia

Il 22 novembre 2017 il GSE ha pubblicato sul proprio sito Internet la news CONTO ENERGIA, CHIARIMENTI IN MERITO ALLA POSSIBILITA’ DI CUMULO TRA CONTO ENERGIA E LA C.D “TREMONTI AMBIENTE” con la quale, oltre a ribadire che “la detassazione di cui alla Tremonti ambiente non è cumulabile in alcuna misura con le tariffe incentivanti spettanti ai sensi del III, IV e V Conto Energia”, ha chiarito che “nell’ipotesi di voler continuare a godere delle tariffe incentivanti del III, IV e V Conto Energia, è necessario che il Soggetto Responsabile rinunci al beneficio fiscale goduto […] entro dodici mesi successivi alla pubblicazione della presente news, dando evidenza al GSE dell’avvenuta richiesta e quindi dell’effettiva rinuncia ai benefici fiscali.

Proprio nella news era indicata la scadenza per la presentazione della rinuncia: ci sembra alquanto improprio quindi inviare una comunicazione con la sospensione dell’incentivo, seppur in via cautelativa, prima dell’effettiva scadenza!

Fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento qui sotto.

Spread the love

5 pensieri riguardo “ULTIM’ORA: Il GSE sospende i primi incentivi per la Tremonti Ambiente!”

  1. io sono del settore energetico mi vergogno di essere un tecnico italiano
    non e possibile che solo in italia siamo sempre incerti e fare cambiamenti in corso opera
    per poter fregare e ingannare imprese e cittadini che voglio fare risparmio energetico
    già abbiamo poco lavoro ed ora smontiamo?

    saluti da mauro

    1. Il consiglio di stato ha emesso una recentissima ordinanza sulla illegittimità della sospensione dell’erogazione degli Incentivi da parte del gse.
      Per contatti
      Giovanni oliva 3403676005

  2. la cosa più grave è che in questo Paese di M…. una News divenga superiore ad una legge o ad una norma.
    questo è il caso del cumulo tra Detassazione ambientale e Conti Energia.
    E’ un abuso di potere assurdo!!
    Sono un tecnico esperto del fotovoltaico e conoscitore dei Conti Energia e basta ripercorrere i vari decreti per capire che la cumulabilità vale per tutti i CE e non soltanto per il II°, fatto che sarebbe tra l’altro irrazionale; ho seguito personalmente centinaia di detassazioni di miei clienti che in tutti (dico tutti) i contenzionsi con AdE hanno vinto in ogni grado, confermando la cumulabilità da parte delle numerose Commissioni Tributarie.
    Mi auguro che i prossimi governanti si facciano sentire e mettano la parola fine ad una questione che ha dell’Assurdo.
    Voglio ricordare che i benefici Tremonti sono esclusivamente Fondi Europei e che negli altri paesi della UE, sono gli stessi Governi a mettere a conoscenza ui vari contribuenti di questo “Ulteriore” beneficio.
    Stefano

  3. QUESTO MODO DI AGIRE (NON SOLO DEL GSE) SCORAGGIA PERSONE E IMPRENDITORI CHE VORREBBERO METTERSI IN GIOCO. DI QUESTO PASSO IL COSIDDETTO P.I.L. RESTERA’ SEMPRE AL PALO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *