Incompatibilità Tremonti Ambiente e revoca del secondo conto energia Salva Alcoa

Abbiamo già più volte parlato dell’incompatibilità tra la Tremonti Ambiente e il Conto Energia GSE. In ottica controlli GSE ed eventuale revoca del secondo conto energia Salva Alcoa a favore del terzo o quarto conto energia (qualora dovessero sussistere i requisiti per l’accesso ad essi), si porrebbe la questione della compatibilità o meno della Tremonti Ambientale.

Revoca del secondo conto energia Salva Alcoa a favore del terzo o quarto conto energia

Ad oggi il Soggetto Responsabile proprietario di un impianto fotovoltaico con tariffa incentivante del secondo conto energia, opzione Salva Alcoa, non dovrebbe avere problemi in termini di compatibilità con la detassazione degli investimenti ambientali, in quanto per il primo e secondo conto energia la cumulabilità di misure premiali pubbliche nel settore fotovoltaico è consentita ad eccezione di casi fissati tassativamente dal decreto stesso. Ma se le conseguenze di un controllo GSE dovessero essere la decadenza dell’incentivo e l’eventuale accesso al terzo o al quarto conto energia, le cose cambierebbero notevolmente. In questo caso infatti, l’impianto non avrebbe rispettato i limiti e i requisiti relativi al secondo conto energia (ricordiamo ad esempio la questione delle foto che evidenziano la mancata fine lavori al 31/12/2010). Al sussistere dei requisiti, il GSE potrebbe prevedere, invece della decadenza totale dagli incentivi di cui al secondo conto energia, un declassamento e l’accesso al terzo o quarto conto. E’ in questo momento che si porrebbe il problema della compatibilità con la detassazione per investimenti ambientali: non sussistendo più i requisiti di cui al secondo conto energia, ma piuttosto quelli del terzo o quarto conto, la compatibilità verrebbe meno e si porrebbe quindi la scelta tra incentivo o agevolazione fiscale.

Incompatibilità Tremonti Ambiente con conti energia GSE

E’ stato ribadito il fatto che l‘agevolazione di cui alla Tremonti Ambiente NON è cumulabile con le tariffe incentivanti riconosciute ai sensi del III, IV e V conto energia. Il GSE specifica che per continuare a godere delle tariffe incentivanti del III, IV e V conto energia è necessario che il Soggetto Responsabile dell’impianto rinunci al beneficio fiscale goduto, manifestandone la volontà all’Agenzia delle Entrate entro il 22 novembre del 2018 e dando evidenza al GSE dell’avvenuta richiesta e quindi dell’effettiva rinuncia ai benefici fiscali.

Se il vostro impianto originariamente è stato incentivato ai sensi del secondo conto Salva Alcoa, ma in seguito ad un controllo GSE siete stati declassati al terzo o quarto conto energia, e nel frattempo avete anche usufruito delle agevolazioni fiscali per gli investimenti ambientali di cui alla Tremonti Ambiente, non esitate a contattarci per approfondire la vostra situazione.

Nome:*
Cognome:*
Ragione Sociale:
E-mail:*
Telefono:
-
Messaggio:*
%15 - Consenso Privacy%
%16 - custom_16%
Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *