L’Agenzia delle Entrate non è competente in merito alla cumulabilità tra Conto Energia e Tremonti Ambiente

incompatibilità conto energia tremonti ambiente

Da quanto si apprende da un comunicato dell’Agenzia delle Entrate, quest’ultima ha spiegato di non essere competente in merito alla cumulabilità degli incentivi del III, IV e V Conto Energia e della detassazione prevista dalla Tremonti Ambiente.

L’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un interpello di una società proprietaria di un impianto fotovoltaico incentivato che chiedeva chiarimenti sulle modalità con le quali rinunciare al beneficio fiscale goduto, qualora fosse confermata l’incompatibilità fra le due misure, soprattutto in relazione alle annualità già prescritte, si ritiene di non essere competente in merito alla cumulabilità degli incentivi del III, IV e V Conto Energia e della detassazione prevista dalla Tremonti Ambiente.

L’Agenzia precisa che non è competente a pronunciarsi su tale aspetto perché:

  • la norma relativa all’agevolazione fiscale di cui alla Tremonti Ambiente non reca alcuna specifica previsione al riguardo;
  • la disciplina degli incentivi relativi al Conto Energia rientra nella competenza del Ministero dello Sviluppo Economico. Come riporta la risposta all’interpello “[…] spetta a tale Autorità ogni valutazione in ordine all’attuazione della relativa normativa, anche per quanto concerne la sussistenza di eventuali limiti di cumulabilità, nonché riguardo le modalità di applicazione degli stessi”;
  •  l’incompatibilità tra il beneficio di cui al IV conto energia e la “Tremonti ambientale” è stata affermata dal GSE, con un comunicato pubblicato sul proprio sito istituzionale in data 22 novembre 2017 .

L’Agenzia precisa infine che, in seguito alle richieste di alcuni operatori di settori per il tramite di associazioni di settore e preso atto delle difficoltà operative riscontrate nel procedere alla restituzione degli importi, il GSE ha prorogato il termine ultimo per poter comunicare la rinuncia al beneficio fiscale al 31 dicembre 2019.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *