Guida GSE alla fatturazione elettronica tra privati

A  partire dal 1° gennaio 2019, il processo di fatturazione del GSE, ovvero l’emissione di fatture da parte del GSE (ad es. le fatture emesse per i costi amministrativi verso i titolari di contratti attivi), è stato digitalizzato utilizzando il Sistema di Interscambio (SDI) che controlla e invia le fatture emesse.

Il GSE richiede un recapito per la trasmissione della fattura elettronica, a scelta tra:

  • un indirizzo PEC (abilitato alla ricezione della fattura);
  • un codice destinatario alfanumerico di 7 caratteri.

Per gli operatori che non hanno comunicato al GSE il proprio recapito per consentire l'invio delle fatture tramite il Sistema di Interscambio (SDI), verrà inserito il codice convenzionale '0000000″.

Qualora non aveste già provveduto a comunicare il vostro recapito per la ricezione delle fatture, di seguito potete scaricare la guida completa con la spiegazione della procedura:

>>> Scarica la guida alla fatturazione elettronica del GSE <<<


*i campi contrassegnati sono obbligatori

Fatturazione elettronica GSE

La modalità di emissione delle fatture all’interno del portale GSE rimane invariata: è il GSE che si occupa di trasmettere al Sistema di Interscambio (SDI) la fattura, restituendo un XML da conservare.

La conservazione sostitutiva delle fatture GSE rimane allo stesso modo in capo al Soggetto Responsabile.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *